° CA.MA.DI. | Capitani Marittimi d'Italia

Infelice iniziativa dello Stato e della Chiesa

Torre del Greco, 10 feb 2018

Le istituzioni dello Stato hanno dimenticato cosa per noi marittimi significano i Saraceni, ovvero Erdogan.

Non ci siamo meravigliati delle qualità delle istituzione perché le riteniamo mercenarie ma di quelle ecclesiastiche che hanno fatto il contrario di quello che facevano dei preti dell'epoca capeggiati un piccoletto parroco della città di Torre del Greco dal nome di Vincenzo Romano.

L'accoglimento di Papa Francesco del Signor Erdogan ha sicuramente stravolto il povero parroco di Torre del Greco modesto ma operoso cittadino che da secoli detiene i suoi proventi dal lavoro sul mare.

Nel XVII e XVIII secolo numerose furono le razzie dei Saraceni nel Mar Mediterraneo ed in particolare sulle coste basse del Tirreno, razzie, che costarono ai lavoratori del mare, navi da pesca, personale che vi era a bordo e donne che aspettavano a casa il ritorno dei propri congiunti.

Tanto è vero che Monsignor Vincenzo Romano inventò, con l'aria del clero, una società di mutuo soccorso per riscattare i numerosi prigionieri oltre che barche, donne e quant'altro i Saraceni potessero razziare.

Ecco perché è bene rimanere distante da questa gente, non sono stati e non saranno mai cristiani tanto è vero che sono maomettani.

Purtroppo il Papa non ha studiato molto.

Indietro Stampa...