° CA.MA.DI. | Capitani Marittimi d'Italia

Tar Lazio - Ordinanza n. 7023 del 28.9.2011

Cap. del Diporto Luigi Di Leva, Piano di Sorrento
Il ricorrente in epigrafe è una delle tante vittime delle attuali applicazioni di norme che coinvolgono l’attuale S.M. della Marina mercantile Italiana.

I FATTI: Il Di Leva è un marittimo dello Stato Maggiore diplomato dal glorioso nautico di Piano di Sorrento, C.L.C. alcuni anni fa. Questi aveva avviato la sua carriera, facendo l’ufficiale di coperta sulle navi mercantili, sino a quando che non ha dovuto ricorrere, per ragioni di famiglia, a trovare imbarco su mezzi nautici da diporto.

Purtroppo, con tale scelta il Di Leva si è impattato in una sciagurata giungla normativa che, dopo lunghissimi mesi di adempimenti burocratici e dopo nuovi esami “professionali” ai quali si era sottoposto, l’ Autorità Marittima di appartenenza gli ha negato il dovuto riconoscimento costringendo pertanto il Di Leva a proporre ricorso legale.

Il Tar Lazio, sez. terza-ter, nella seduta del 28 settembre scorso, ha accolto il ricorso con una sospensiva del provvedimento della Capitaneria di Castellammare di Stabia ed la fissazione di una nuova seduta per la trattazione del ” merito “, nell’ aprile del 2012.

Indietro Stampa...